Tour gastronomico degli USA Stato per Stato: dalla A alla H

Tour gastronomico degli USA Stato per Stato: dalla A alla H

Oggi partiamo con un viaggio. Un tour gastronomico degli USA andando ad identificare ogni Stato con il suo piatto tipico. Come ogni viaggio che si rispetti dovremo fare delle tappe. La prima inizia oggi. Andremo dalla A di Alabama alla H delle Hawaii.

ALABAMA –>  Fried green tomatoes (pomodori verdi fritti). I pomodori verdi sono una varietà di pomodori molto sodi e quasi privi di semi che non vanno confusi con i pomodori ancora acerbi. Questo piatto tipico è diventato famoso per un libro di Fannie Flag, “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop”, da cui è tratto anche il film “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”. Nell’ultima pagina del libro è presente la ricetta “storica”.

ALASKA –> Akutaq (miscela). Il piatto tipico di questo Stato deriva dalla cucina yupik (popolo indigeno che vive lungo le coste dell’Alaska occidentale). Si basa su latte o succo di frutta con l’aggiunta di grasso di renna o alce e olio di foca o grasso di balena. Poi vengono aggiunti frutti di bosco. L’Alaska è anche famosa per il salmone selvaggio che viene consumato durate il “Salmon bake”, un grande evento culinario. La denominazione “Salmone dell’Alaska” raggruppa ben 5 specie tipiche di questo Stato (salmone reale, rosso, argentato, keta e rosa).

ARIZONA –> Chimichanga. Si tratta di un burrito farcito e poi fritto, accompagnato da salsa guacamole. L’origine di questa ricetta è dibattuta tra Tucson e Tempe. Nella città di Tucson si narra che nel 1922 la cuoca Monica Flin, ristorante El Charro, fece accidentalmente cadere dell’impasto di burrito nell’olio bollente. Immediatamente iniziò a pronunciare una parolaccia in spagnolo che inizia con “chi..” (chingada) ma si bloccò subito e disse la parola chimichanga. Nella città di Tempe si narra che nel 1946 il cuoco Woody Johnson, Macayo Mexican Kitchen, mise alcuni burritos nella friggitrice per esperimento. Da allora questi “burritos fritti” diventarono molto popolari.

ARKANSAS –> Fried catfish (pesce gatto fritto). In Arkansas ci sono I principali allevamenti di pesce gatto e, nonostante una volta venisse considerato cibo per poveri, oggi molti chef lo propongono nel proprio menù. I pesci gatto crescono in acque pulite e non hanno quel sapore di “pantano” poco piacevole ma, anzi, spicca la dolcezza della carne bianca, poco grassa e delicata.

CALIFORNIA –>  Mission Style Burrito (burrito stile Mission). Il piatto nasce negli anni ’60 nel quartiere Mission di San Francisco dove abitavano principalmente latino americani. Il burrito viene riempito con una combinazione di fagioli, guacamole, panna acida, carne e verdura. Ma ciò che lo differenzia dagli altri burritos è la dimensione, l’aggiunta di riso e la carta d’alluminio che lo avvolge per riuscire a mangiarlo senza fuoriuscita imprevista degli ingredienti.

CAROLINA DEL NORD–> Pulled Pork (maiale sfilacciato). Il maiale viene cotto lentamente ed a bassa temperatura tanto da renderlo estremamente tenero e sugoso. Talmente tenero da poter essere sfilacciato senza difficoltà con una forchetta. Durante il processo di cottura viene anche affumicato per rendere il suo gusto unico e inimitabile. Successivamente viene condito con una salsa a base di aceto e poi utilizzato per farcire un panino con una porzione abbondante di coleslaw (insalata di cavolo).

CAROLINA DEL SUD  –> Shrimps and grits (gamberi con “polenta”). Si tratta di un piatto composto da gamberi e da una specie di polenta (a base di farina di mais). Originariamente era la colazione tipica dei pescatori della costa durante la stagione della pesca dei gamberi (veniva semplicemente chiamata “colazione di gamberi”). Nel corso del tempo ha subito modifiche e variazioni ed oggi i gamberi vengono insaporiti nel bacon mentre la polenta viene arricchita di spezie.

COLORADO –> Cowboys cookies (biscotti al cioccolato). Si tratta di semplici biscotti al cioccolato con avena e noci di Pecan.

COLUMBIA –> Half Smoke (metà affumicato). Si tratta di una salsiccia simile ad un würstel composta per metà da manzo e metà da maiale (da qui il termine “half”), affumicata e servita con erbe aromatiche, cipolle e salsa chili. La ricetta nasce a Washington D.C. nel 1930 quando l’imprenditore Raymond Briggs iniziò a vendere le proprie salsicce. Nel 1950 iniziò la produzione industriale.

CONNECTICUT  –> A fucking steamed fucking cheeseburger (cheeseburger ripieno di carne stufata).

DAKOTA  DEL NORD–> Lutefisk (pesce marinato nella liscivia). La cucina del North Dakota differisce molto dalla cucina del Mid-West. Lo Stato ha subito una notevole influenza della Norvegia, patria di alcune popolazioni che migrarono verso questo stato. Basti pensare che nei ristoranti, spesso, i piatti non sono serviti in portate ma bensì nella forma tipica scandinava a buffet (smorgasbord). Il Lutefisk si tratta, in particolare, di stoccafisso o merluzzo salato ed essiccato. Successivamente viene marinato nella liscivia o soda caustica e poi lavato accuratamente in acqua. Questa procedura conferisce al pesce un odore estremamente pungente e una consistenza gelatinosa.

DAKOTA DEL SUD –> Chislic (carne rossa a cubetti servita con sale e crackers). Come per il vicino North, il South Dakota risente di influenze del “vecchio continente” questa volta provenienti dalla Germania e dalla Russia ed, anche in questo caso, per popolazioni migrate. Il Chislic è originario del Caucaso e della Russia ma nella “terra natia” viene preparato con il maiale. Si tratta di carne rossa tagliata a cubetti, fritta o grigliata, e servita su uno spiedo o con uno stuzzicadenti accompagnata da sale e crackers.

DELAWARE  –> Frozen custard (dessert freddo). E’ un dessert simile al gelato ma fatto con tuorlo d’uovo, panna e zucchero. Nasce nel 1919 quando due gelatai aggiunsero i tuorli al gelato in modo da renderlo più soffice e più duraturo.

FLORIDA  –> Key lime pie (torta di lime delle isole keys). E’ una torta realizzata con lime, tuorlo d’uovo, biscotti sbriciolati, burro e latte. Facilissima da preparare, necessita di qualche ora di riposo in firgorifero. Una leggenda locale narra che sia stata inventata dalla cuoca del primo milionario “self-made” della Florida nell’ottocento.

GEORGIA  –> Peach cobbler (torta di pesche). E’ un dolce tradizionale della Georgia, patria della raccolta delle pesche. La pesca più famosa degli USA è la “Georgia Peach”. Il dolce non assomiglia ne ad una torta ne ad una crostata.

HAWAII  –> Saimin (zuppa di spaghetti). La cucina hawaiana deriva dalla fusione di molti piatti diversi importati dagli immigrati (cinesi, filippini, giapponesi, coreani, polinesiani, portoghesi). Il Saimin è una zuppa di spaghetti (noodle) ispirata al ramen giapponese. Gli spaghetti sono all’uovo con farina di grano tenero serviti in un piatto tradizionale (dashi), immersi nella zuppa e guarniti con cipolle verdi.

Fine prima tappa.

El Chipa

Info sull'autore

admin-elchipa subscriber

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.