Alla ricerca dell’hamburger perfetto: Oktoberfest Pub di Bari

Ago 23, 2018 | Accade in Puglia | 1 commento

La mia smania per la ricerca dell’hamburger perfetto mi spinge da anni a provare tutte le hamburgherie esistenti con la speranza di trovarne una che mi soddisfi (senza doverlo preparare da me ).

Mi piace vedere cosa propongono, come lo propongono, che accostamenti usano, quanto rispetto hanno per la carne.

Ho deciso iniziare a recensire questi locali e condividere con voi la mia esperienza e magari parlarne un po’. Inizia qui il mio viaggio in Puglia alla ricerca dell’hambuger perfetto.

L’Oktoberfest birreria braceria di Bari è un pub in stile bavarese.

Situato in un bel quartiere di Bari, regala a questo angolo della citta l’atmosfera tipica della famosa festa monacense.
Arriviamo intorno alle 20:45 ed il locale è semi vuoto. Ci accomodiamo immediatamente pur non avendo una prenotazione.
Il servizio non è dei migliori. Camerieri poco empatici, non mostrano competenza e non consigliano alcun tipo di panino o accostamento con birre.

Il menù è ricco di diverse preparazioni a base di carne ma noi, ovviamente, optiamo per 2 hamburger:

U.S.A: 300 gr di carne di manzo, bacon, anelli di cipolla croccanti, maionese  al worcester, salsa bbq, cheddar. Cottura al sangue.

INSOLITO: 300 gr di carne di manzo, capocollo croccante, pomodoro, rucola, brie, maionese. Cottura media.

Riceviamo i due panini dopo circa 15 minuti d’attesa accompagnati da discrete patate al forno e due bottiglie di acqua da mezzo litro.

Il panino è d’impatto. Bell’aspetto, un patty da 300 gr di solo manzo si mostra, prepotente, tra due fette di pan brioche.

Entusiasta per la bella immagine, apro il panino e balzano subito all’occhio due storture:

-1  le cotture. l’USA è arrivato a cottura media  e l’INSOLITO ben cotto.

-2  il bun non tostato.

Il pane, buono, fresco e soffice richiedeva assolutamente  una tostatura per evitare l’inevitabile impregnata di succhi che hanno portato alla disgregazione tra le mani del panino. Peccato.

Il morso era agevole, molto più deciso quello dell’INSOLITO nel quale si è avvertito immediatamente l’amaro e il pungente della rucola.

Nell’USA la cipolla era inesistente, non si è gustato alcun sapore. Molto buona invece la maionese ed il bacon.

Costo totale, 26€.

Nel complesso è un buon panino, ben sopra la media rispetto ai tanti assaggiati in zona.

Si nota un impegno da parte del titolare di voler servire un hamburger degno di questo nome. Creano il patty da sè cosi come il pane e usano ingredienti e salse non di bassa qualità.
Voto finale 6,5 ma… se spendessero un minuto per la tostatura del pane e ponessero più attenzione alla cotture ci ritroveremmo di fronte un ottimo hamburger.

Il mio viaggio alla ricerca dell’hamburger perfetto continua…

Oktoberfest Pub