Home / Ricette / Hamburger di salmone e zucchine grigliate
23 febbraio, 2017

Hamburger di salmone e zucchine grigliate

Posted in : Ricette, Secondi on by : Mauro e Corinne Tag:, , , , , , ,

Salmone e zucchine: chi non ha mai provato quest’abbinamento non sa cosa si perde!!  Gianfranco Lo Cascio racchiude la visione di questi ingredienti in questa ricetta. Il gusto intenso del salmone cotto sulla griglia sprigiona al palato un sapore intenso che viene attenuato da quello dolciastro delle zucchine, rimane succoso, con quel retrogusto di carbone che ti fa ricordare il perché grigliare è la nostra passione.


Difficoltà: media        Tempo: 90 min        Costo: basso                Cottura: diretta


Ingredienti per 4 persone:

  • 900 gr di salmone
  • 2 cucchiai di pane grattugiato
  • 1 cucchiaino di farina
  • 50 gr di senape in grani
  • 4 zucchine tonde
  • 250 gr di yogurt greco
  • aneto q.b.
  • Olio evo q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • sale, pepe nero q.b.

Utensili utili: 2 ciotole, tagliere, coltello ben affilato, pressa per hamburger.


Procedimento:

 1 Iniziamo con l’accendere le braci, nel frattempo su un tagliere, priviamo della pelle e delle spine il trancio di salmone, procediamo tagliandolo a listarelle, poi tritare per ottenere una tartare. Mettere in una ciotola, condire con sale, pepe, un cucchiaio di pane grattugiato e 1 cucchiaio di farina. Impastare e mettete in frigo a far riposare per circa 1 ora.

2 Dopodiché tagliare a rondelle le zucchine e grigliarle, condirle con sale, pepe, olio, qualche goccia di aceto di vino bianco e  tenerle in caldo. Mettere 200 gr di trito di polpa di salmone nella pressa per hamburger e create una polpetta. Predisporre il dispositivo per la cottura diretta e grigliate gli hamburgers di salmone, girandoli solo una volta.

3 In una ciotola preparare la salsa composta da yogurt,  senape e l’aneto finemente tritato. Una volta cotto l’hamburger, passate velocemente il panino sulla griglia e componetelo con le zucchine e la salsa.

Buon appetito!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *