Affumicatura consigli

affumicatura

L’affumicatura è una parte indispensabile nel barbecue, perché gli da gusto e un aspetto da rendere più invitante il nostro pezzo di carne.

Intanto possiamo dire, ad ogni pezzo di carne il suo legno, perché non tutti i legni vanno bene ad esempio per il pollo.

Quindi facciamo un elenco di legni è il giusto abbinamento:

 

  • ONTANO: dolce delicato – pesci e carni bianche
  • MELO: dolce e fruttato poco invasivo – pollo e maiale
  • CILIEGIO: dolce, aroma leggero e colorante – agnello e parti magre del manzo
  • HICKORY: persistente e robusto – maiale
  • MESQUITE: speziato e persistente – manzo
  • QUERCIA: deciso e persistente – adatto a tutti i tipi di carne
  • PECAN: tostato e retrogusto dolce – gourmet adatto a tutti gli usi
  • WHISKEY: deciso, leggero e colorante – manzo e maiale
  • FAGGIO: delicato e dolciastro – pollo e maiale
  • ACERO:delicato e dolciastro – pollo, maiale e formaggio

affumicaturaI legni per affumicatura si possono trovare in diversi formati, quelli più facili da reperire sono chips e chunks.

Ora vediamo l’utilizzo, innanzitutto i legni più dolci non danno problemi in quanto hanno un sapore leggero.

Mentre un legno più invasivo mettendone troppo potrebbe rovinare il risultato della nostra preparazione, perchè si avrebbe un affumicatura troppo intensa.

I legni possono essere messi in acqua circa 30 minuti prima di metterli sopra le braci, questo procedimento aiuta a far sì che non si sviluppino fiamme.

affumicaturaNel caso i legni passino direttamente dalla busta  al barbecue dovremmo stare attenti a essere veloci nel chiudere il coperchio.

In quanto potrebbero generarsi fiamme, facilmente gestibili in quanto basterà chiudere pochi secondi la ventola sopra il coperchio per farle spegnere.

Il nostro pezzo di carne assorbirà la nostra affumicatura fino al raggiungimento dei 55/60 gradi interni, quindi non conviene andare oltre.

Quindi andremo a mettere una manciata alla volta.

Il consiglio che mi sento di darvi è che appena avrete dimestichezza con l’affumicatura, potrete provare anche a mischiare i vari tipi, partendo a mettere 2/3 di un legno leggero e 1/3 di uno più deciso.

affumicatura

Non mi resta altro che augurarvi una buona affumicatura!!!!!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *