Arista di maiale con ossa scalzate

aristaCiao a tutti sono qui a proporvi una nuova ricetta, un arista con le ossa scalzate e con la carne rilegata sopra.

Quello che mi ha attratto subito di questa preparazione è l’effetto di vedere un arrosto con le ossa che danno un buon impatto visivo, diciamo che valorizzano la preparazione.

A copertura mettiamo un buon rub che colori la nostra arista e che allo stesso tempo gli dia un gusto non troppo forte, io ho messo il rub della “don marcos” il gusto era il texas, molto buono a mio avviso.

Partiamo a vedere l’occorrente per la nostra ricetta.

INGREDIENTI:

  • 3 kg Arista
  • 100 g Rub
  • 1 Cucchiaio di senape
  • 10 Ciuffetti di rosmarino

Iniziamo la sera prima della cottura ad insaporire la nostra arista, mettiamo i ciuffetti appena infilati fra le ossa e sotto il filo che legherà il tutto.

Poi passiamo la senape su tutta la carne che aiuterà il nostro rub ad attaccarsi, quindi cospargiamola tutta con il rub, non lasciate nessuna zona scoperta.

A questo punto mettiamo l’arista nel frigo a riposare, vi consiglio di tenerla in una teglia con una griglia al suo interno, in modo che se nella notte perde liquidi non vadano a staccare il rub.

arista

arista

 

 

 

 

Circa 1 ora prima di metterla sul barbecue tiriamola fuori dal frigo in modo che vada a temperatura ambiente.

Prepariamo il nostro barbecue per una cottura indiretta, io ho preparato mezza ciminiera e poi l’ho versata in un cesto porta carbone, l’obbiettivo è stare costanti sui 150 gradi.

Mettiamo la nostra arista in griglia e iniziamo ad affumicare, per la mia preparazione ho messo il cherry circa 3 manciate.

arista

arista

 

 

 

 

Infiliamo la sonda al centro della carne per monitorare la T interna, impostiamo che ci avvisi a 65 gradi, a questa temperatura sarà pronta la nostra arista.

Verso i 50 gradi interni avviciniamo l’arista alla brace senza metterla in cottura diretta, prima della parte dell’osso, poi per gli ultimi 5 gradi finali dalla parte della carne, questo procedimento ci aiuterà ad asciugare l’esterno e ad avere una crosticina.

arista

arista

 

 

 

 

Arrivati a 65 gradi tiriamo fuori l’arista dal barbecue, al massimo possiamo arrivare sui 70 ma inizierà ad essere troppo asciutta.

Ora tagliamo, seguite con il coltello le ossa e staccate la carne, fate le vostre fette, poi con un coltello più piccolo ma ben affilato rifilate le ossa, in quanto li c’è la carne più saporita un vero spreco darla al cane.

arista

arista

arista

 

 

 

 

Gustatevi la vostra arista e fatemi sapere i vostri risultati!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *