Prime Rib Roast – Arrosto di manzo

prime rib roast
Prime Rib Roast

Oggi parliamo di una preparazione molto particolare, molto gustosa e di effetto, perchè si presenta bene anche a tavola, esattamente andremo a parlare del Prime Rib Roast.

Si tratta di un arrosto di manzo, più precisamente della parte che serve per fare le costate, per fare il Prime Rib Roast si va da un minimo di 2 costole, aumenterete a seconda di quanti ospiti avrete.

Con questa preparazione vogliamo ottenere una carne cotta per tempi lunghi a basse temperature, per un interno succoso e una crosticina croccante.

Vediamo l’occorrente per il nostro Prime Rib Roast.

INGREDIENTI:

  • 1 Costato da 3 costole (Io ho usato questo)
  • Sale Maldon in fiocchi q.b.

RUB:

  • 2 Cucchiai Sale Maldon
  • 2 Cucchiai Paprika dolce
  • 1 Cucchiaio di Rosmarino essicato
  • 1 Cucchiaio di Pepe

 

Come prima cosa almeno 12 ore prima della cottura ripulite la vostra carne da grasso superfluo in modo da far entrare il sapore del rub e l’affumicatura poi cospargete il vostro costato con il sale Maldon, mi raccomando non deve essere completamente coperto.

prime rib roast
Costato ripulito
prime rib roast
costato con sale maldon

 

 

 

 

 

prime rib roastTirate fuori il vostro Prime Rib Roast 1 ora prima della cottura, componete il vostro Rub e cospargetelo sul vostro pezzo di carne solo dopo un accurata asciugatura.

 

Accendete il barbecue, andremo ad impostarlo per una cottura indiretta mettendo le bricchette in un cesto portacarbone e aggiungeremo una leccarda o un foglio di stagnola a riempire la griglia carboni, dovremmo avere una temperatura costante di 140 gradi.

Mettiamo il nostro Prime Rib Roast in cottura con una sonda all’intero per poter monitorare la temperatura interna, il nostro obbiettivo sarà arrivare ai 55 gradi interni.

prime rib roast
affumicatura

 

Da inizio cottura metteremo circa 3/4 manciate di chips di mesquite ogni qual volta finirà il fumo.

 

 

Quando il Prime Rib Roast sarà arrivato sui 55 gradi andremo a metterlo dentro una leccarda ricoperto da uno strato di stagnola fuori dal barbecue e terremo ancora monitorata la temperatura interna, vedrete che salirà almeno di 3/4 gradi.

Dopo che avrà riposato 20/30 minuti sarà pronto da affettare, io prima tolgo le ossa e poi taglio le fette dello spessore che più mi soddisfa e rigorosamente a coltello.

prime rib rost
Prime Rib Roast avvolto dalla stagnola
prime rib rost
Prime Rib Roast ripulito dalle ossa

 

 

 

 

 

Noterete che il vostro Prime Rib Roast sarà bello tenero e succoso e il suo interno rosato, ora impiattate e servitelo con verdure.

Mettete a disposizione dei vostri ospiti sale Maldon in fiocchi e pepe per insaporire ogni fetta.

prime rib roast
Prime Rib Roast
prime rib roast
taglio a coltello Prime Rib Roat

 

 

 

 

 

Buon Prime Rib Roast e alla prossima ricetta, grazie per la lettura.

4 risposte a “Prime Rib Roast – Arrosto di manzo”

  1. Ciao
    ho appena acquistato il mio primo BBQ e cercando su internet spiegazioni e ricette mi sono imbattuto nel tuo Blog che mi ha aiutato a dissipare alcuni dubbi…(temo che gli altri dovrò scoprirli sulla mia pelle sbagliando, ma fa parte del gioco).
    Leggendo questa ricetta mi sono chiesto alcune cose:
    – perchè coprire griglia senza carboni con alluminio?
    – Indicativamente quanto tempo ci vorrà per raggiungere la temperatura al cuore da te indicata (giusto per capire quanto tempo occorre per questa preparazione)
    – Il taglio che hai usato è la classica costaiola, ma con la carne attaccata?
    Grazie ancora alle persone come te che mettono a disposizione di tutti le loro esperienze!!

    1. Ciao grazie mille x quello che hai scritto…… poi ti dico sbagliando si impara.
      -io copro con alluminio la parte senza carboni x avere concentrata l’aria solo dove ho carbone acceso e per non sporcare il resto della griglia
      -i tempi sono relativi, ecco perchè si parla sempre di temperatura, però tieni conto circa 4 ore x un pezzo come il mio
      -il taglio è quello delle costate, ecco perchè serve farlo con cottura al sangue o poco di più
      Spero di averti tolto dubbi e ti ringrazio x aver letto il mio blog!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *