Tutti i ristoranti che si rispettino vantano accanto al proprio nome le stelle Michelin, oppure i Cucchiai d’oro o le Forchette. La mia cucina vanta tre coltelli, pronti a colpirmi se il piatto messo in tavola non risponde alle aspettative!

Anche se spesso i miei ospiti preferiscono passare dalla rosticceria sotto casa prima di sedersi al mio desco, so di essere una brava cuoca anzi, un’ottima cuoca! È che a volte mi dimentico qualcosa, ma se mi ricordassi ingredienti e ogni passaggio giusto, sarebbe davvero tutto perfetto e degno del miglior Gourmet.

Ma veniamo alla prima ricetta che vi suggerisco per iniziare un pranzo alla grande: un delizioso antipasto costituito da rose di pasta sfoglia.

Se siete bravi e avete tanta pazienza a preparare da soli la pasta sfoglia buon per voi.  Non ce la faccio ad aspettare un’ora per ripiegare la pasta e riporla in frigo, e poi ancora un’ora e ripetere lo stesso procedimento. Se mi vien voglia di fare una cosa, la faccio e amen. Ho comprato un rotolo di sfoglia al supermercato, quella nel formato rettangolare e mi son messa subito all’opera sicura di sorprendere la mia dolce metà, per una cenetta diversa dal solito. Le uova al tegamino costituiranno un ottimo secondo piatto!

Srotolate la pasta sfoglia, fatele una carezzina per stenderla bene e tagliatela a strisce di circa cm.5 di altezza.

Spalmate il formaggio fresco (io uso il Philadelphia) nei 2 centimetri in basso.

Mettete delle rotelline di zucchine tagliate con la mandolina nella parte superiore in modo che spuntino fuori dalla pasta. Se potete, usate le zucchine chiare che sono più dolci e fate attenzione di non prenderne di troppo grosse, altrimenti ci troverete i semi dentro.

Coprite fino al bordo della sfoglia con fette di prosciutto cotto facendo in modo che un terzo circa delle rotelle di zucchine spuntino fuori, poi ripiegate i due centimetri con il formaggio sopra il prosciutto.

Arrotolate delicatamente la striscia così imbottita su se stessa e chiudete il bordo laterale.

Ponete la rosa così ottenuta in uno stampo da muffin e infornate a 180° per 15 minuti. Se non avete le formine potete mettere le roselline sulla piastra del forno coperta da carta forno; se userete anche voi il rotolo di pasta sfoglia già pronto, potrete usare la carta forno che trovate all’interno. Maggior risparmio, nevvero?

Se 15 minuti vi sembrano pochi, potete aumentare il tempo di cottura di altri 5, basta che controlliate che i bordi superiori delle roselline non diventino troppo cotti.

Lasciate raffreddare qualche minuto e poi togliete con cura e attenzione i vostri fiori dallo stampo… e ualà, un’opera d’arte è pronta per allietare la vostra tavola!

Avrei voluto postare la foto dei vari passaggi, ma mi si è scaricata la batteria del cellulare!

A me sono venute benissimo… e sarebbero state anche più belline se mi fossi ricordata di chiudere il bordo esterno dopo averle arrotolate su se stesse. La prossima volta lo farò di sicuro!

Sì dai, non ce la faccio a dire bugie: non è colpa della batteria del telefono, è che mi sono un po’ vergognata di postare le mie rose tutte spampanate. Vi posto la foto di come sarebbero dovute venire: ecco, prendete esempio ed evitate di commettere l’errore che ho fatto io!

Rose di pasta sfoglia

Adesso vado a farmi coccolare dalla mia micia bellissima e adorabile. Poi vi racconto cosa combine!

Alla prossima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *